Napoli, tentano di rubare l’albero di Natale: picchiano il fioraio, la moglie e l’amico

napoli furto albero natale
Napoli, tentato furto dell’albero di Natale

Napoli – I carabinieri hanno denunciato un gruppo di ragazzi, di cui 6 minorenni, per il tentato furto di un albero di Natale seguito da minacce e aggressioni ai titolari del negozio, situato in via Morghen 32 nel quartiere Vomero. Ferito anche un 60enne che si trovava sul posto.

Napoli, tentano il furto di un albero di Natale con minacce e aggressioni

Verso le 20:00 circa il gruppo di ragazzini si trova all’interno del negozio di fiori. All’interno dell’attività commerciale sono presenti il titolare dell’azienda, di 64 anni, e sua moglie, di 2 anni più giovane. Alla coppia si accompagna un altro uomo, di 60 anni, amico dei due.

Il fioraio comprende subito che quei ragazzini hanno un solo scopo: quello di rubare un albero natalizio in esposizione. Poco dopo, infatti, pretendono quell’albero minacciando il proprietario che, a sua volta, cerca di allontanarli ma la situazione degenera.

Il branco aggredisce marito, moglie e l’amico di famiglia. Ad avere la peggio è proprio il 60enne, colpito da un pugno in pieno volto, dritto sul setto nasale. Il gruppo di ragazzini fugge seminando il panico tra i cittadini in strada ma proprio in quel momento passa una gazzella del nucleo radiomobile di Napoli che vede la scena e riesce a bloccare un 15enne del gruppo.

La centrale operativa del comando provinciale di Napoli avvia una serie di controlli in tutte le strade della zona, facendo confluire più pattuglie per poter monitorare eventuali vie di fuga. In pochi minuti le ricerche si concludono positivamente.

Gli altri equipaggi del nucleo radiomobile, insieme al nucleo operativo della compagnia Vomero, rintracciano e bloccano i ragazzini fuggiti. Si tratta di 6 giovani, ritrovati sui gradoni di via Pedamentina San Martino. Il più grande ha 22 anni mentre gli altri sono un 16enne, due 15enni e due 14enni. Sono tutti studenti e incensurati. A loro si aggiunge il 15enne fermato subito dopo l’accaduto dai carabinieri.


Intanto, i sanitari del 118 giungono all’interno del negozio per soccorrere le vittime. Il 60enne è stato trasferito all’ospedale del Mare per le cure del caso e poi dimesso. I militari dell’arma, in sinergia con la procura per i minorenni di Napoli e con la procura ordinaria, hanno denunciato i 7 ragazzini per tentata rapina in concorso e lesione personale colposa aggravata. I minori sono stati affidati ai rispettivi genitori.

Potrebbe anche interessarti