Porticese tenta il suicidio al Molo Beverello, salvato dai lavoratori

Molo Beverello

Un uomo di 46 anni, di Portici, ha tentato il suicidio al Molo Beverello di Napoli gettandosi in mare. A portarlo in salvo, però, ci hanno pensato i lavoratori del porto. Successivamente l’uomo è stato trasportato al Loreto Mare e non sarebbe in pericolo di vita. Secondo le prime ricostruzioni, grazie anche alla testimonianza del protagonista, l’idea estrema sarebbe nata dopo il fallimento della caffetteria di cui l’uomo era proprietario.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più