Aggressione a dirigente comunale: mignolo semiamputato

Aggressione Sorrento

Leggiamo su IlMattino.it  di un uomo che aggredisce un dirigente del Comune con un coltello e poi lo colpisce anche con una bottiglia. È successo poco prima delle 18 presso la sede distaccata del municipio che sorge all’interno del conservatorio Santa Maria delle Grazie, in piazza Sant’Antonino.

Un uomo, Mattia Amitrano, 57enne di professione parcheggiatore, residente a Massa Lubrense, è entrato nell’edificio pronunciando pesanti invettive nei confronti del funzionario a capo del settore patrimonio del Comune, Donato Sarno. Amitrano ha sorpreso il dirigente comunale, mentre era in bagno e lo ha aggredito con un coltello. Con un fendente gli ha procurato il parziale distacco del dito mignolo di una mano.

Non contento l’aggressore ha colpito ancora Sarno alla testa con una bottiglia che aveva in mano. A bloccare l’aggressore sono stati altri dipendenti comunali attirati dalle urla della vittima. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, mentre il dipendente comunale è stato trasportato all’ospedale di Sorrento. Dopo i primi accertamenti è stato disposto il suo trasferimento al Vecchio Pellegrini di Napoli dove si tenterà di riattaccargli il dito.

L’aggressore, invece, è stato fermato dai carabinieri ed arrestato con l’accusa di tentato omicidio. In serata sarà trasferito al carcere napoletano di Poggioreale.

Potrebbe anche interessarti