Donna muore sui binari Angri, giallo e orrore in stazione

donna morta ad Angri

Sono ancora incerte le cause della morte di Maddalena De Vivo, impiegata all’ufficio anagrafe del Comune di Angri. Il corpo della donna, 55enne, è stato notato ieri sera poco dopo le 19 dai caschi bianchi e da una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, entrambi in servizio. Poi è scattato l’allarme e sono partite le indagini come riporta IlMattino.it

L’ipotesi più probabile resta quella del suicidio, ma nessuna pista viene esclusa. In queste ore si scava nella vita della donna, per comprendere le ragioni del suo possibile gesto estremo, e si cerca di ricostruire la dinamica dell’impatto del corpo con il treno, che ha paralizzato il traffico ferroviario per circa due ore.

A lanciare l’allarme il conducente del treno 3716, partito intorno alle 18.30 da Sapri e diretto a Napoli, che si è fermato alla stazione di Santa Maria La Bruna a Torre del Greco. Un impatto violentissimo, una scena terribile. I resti della donna sparsi sui binari della stazione a corso Vittorio Emanuele sono stati coperti con teli in plastica, in attesa che il magistrato disponesse la liberazione della salma, e arrivassero il medico legale e gli uomini della Scientifica di Salerno.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più