Ipercoop di Afragola, l’11 gennaio scattano i licenziamenti, ma c’è uno spiraglio

Ipercoop Afragola

Sono 225 i posti di lavoro a rischio nell’Ipercoop di Afragola, tutti tranne il direttore. Il tempo stringe, secondo quanto riporta l’edizione odierna de Il Mattino, entro e non oltre il prossimo 11 gennaio 2014 scatteranno i licenziamenti, questa la data finale relativa alla procedura di mobilità. In totale sono 250 i posti di lavoro a rischio nelle Coop della Campania (225 ad Afragola e 25 tra Napoli e Avellino).

Ma secondo le ultime notizie c’è uno spiraglio per i tanti lavoratori a rischio fame: le coop emiliano hanno accettato un confronto nella sede di Napoli. Oggi la Coop Adriatica presenterà ai sindacati la sua proposta di salvataggio della grande distribuzione Coop della Campania attualmente nelle mani della toscana Unicoop di Livorno.

L’esponente della giunta Caldoro, Severino Nappi,  sembra ottimista sulla risoluzione della vicenda: “Dopo mesi abbiamo finalmente ottenuto il ritorno al dialogo, la Coop Adriatica presenterà il suo piano“. Speranze anche dai vertici sindacali come dimostano le parole del segretario regionale della Cgil, Franco Tavella: “Si giunga ad un accordo ma è già importante sedersi e riaprire ad una trattativa. Noi useremo tutta la responsabilità che bisogna usare in questi casi e se questa sarà corrisposta penso che potremmo giungere ad un risultato positivo, scongiurando conseguenze che sarebbero drammatiche per i lavoratori: sono cautamente ottimista”.

Ricordiamo che la rottura della trattativa con i sindacati si verificò nello scorso 29 luglio quando i sindacati dissero no alle proposte delle Coop Estense e Adriatica che prevedevano diversi tagli ai salari dei lavoratori.

Potrebbe anche interessarti