Perde sangue dal naso, al Cardarelli non c’è l’otorino e ora rischia la vita

ospedale cardarelli

Finisce in prognosi riservata una donna incinta, di origini marocchine. Riovich Ed Darngh Malika, 37 anni, sofferente di diabete, e per una banale epistassi (la fuoriuscita di sangue dal naso), è stata sballottolata da un ospedale all’altro della città, come riportato da Repubblica.it 

Ora è in rianimazione, rischiando così la vita mentre il bimbo, grave, in neonatologia. I medici del Cardarelli di Napoli, all’arrivo della donna presso il pronto soccorso, sono letteralmente “entrati in crisi”. Il reparto di Otorinolaringoiatria c’è, peccato però che sabato scorso non ci fosse nessuno di competenza per arrestare l’emorragia della ragazza!

Dopo le prime cure, effettuate dai medici del pronto soccorso, la donna ha ripreso a sanguinare e data la situazione delicata, i medici del Cardarelli hanno richiesto l’ausilio di uno specialista di un altro presidio ospedaliero. Hanno tentato prima al Pellegrini, ma pure questo era privo di pronto soccorso otorino, ma lì si è recato il dottor Luigi Vitulano, reperibile, che le ha prestato le cure necessarie.

Ma non è finita qui. Anziché ritornare al Cardarelli, come da prassi, la donna è stata trasferita all’ospedale San Giovanni Bosco. Una procedura piuttosto anomala, giustificata solo per la presenza in questa sede sia del reparto Otorino sia di Ginecologia. Durante lo spostamento le condizioni della paziente si aggravano ed i medici del San Giovanni decidono di effettuare il taglio cesareo per non mettere a repentaglio la vita del bambino. In sala operatoria viene effettuato l’ennesimo tamponamento ma purtroppo il sangue perso è stato eccessivo, nonostante le trasfusioni e la donna è finita in rianimazione, dove è ancora oggi in prognosi riservata. Anche il neonato rischia la vita.

Storie di malasanità che, nel 2015, non dovrebbero assolutamente esistere! È mai possibile tutto ciò? Sicuramente la carenza del personale e la chiusura di molti reparti sono le cause principali. Ma è solo questo?

Potrebbe anche interessarti