Vigili Urbani furbetti, malati durante le ferie. De Magistris li punisce

Vigili Urbani

14 Vigili Urbani furbetti durante le festività natalizie. Tutti presentarono certificato medico il 31 dicembre assentandosi dal posto di lavoro per motivi di salute per poi riprendersi il 2 gennaio ma vanno in permesso sindacale. Tra i 14 coinvolti ci sono anche 4 dirigenti sindacali. Voglia di lavorare saltami addosso e De Magistris insieme alla sua Giunta gradiscono poco la faccenda.

Così iniziare con buoni propositi il nuovo anno è possibile e il primo cittadino decide di punirli tutti indistintamente trasferendoli in un’unica unità operativa: quella di San Lorenzo motivando il trasferimento con le necessità di dare più forza ad un’unità per la lotta all’abusivismo commerciale.

Il Comune di Napoli dice stop alla tolleranza e manda un segnale chiaro, preciso e forte allo stesso tempo. Che sia di monito per chi in futuro pensi di fare il furbo e non rendere un servizio alla comunità. Fare il vigile urbano, così come altre professioni, significa anche lavorare durante i giorni festivi. Quanti italiani lavorano nel giorno della vigilia oppure a Capodanno senza la possibilità di mettersi in malattia? o quanti per il senso di responsabilità si recano sul posto e svolgono la propria attività senza lamentarsi? speriamo che una volta tanto una lezione possa dare l’esempio a chi non ha voglia di lavorare. In tempi di crisi poi è davvero insopportabile.

Potrebbe anche interessarti