Terra dei Fuochi, ruspe al lavoro dopo le dichiarazioni di Schiavone

statale 7 bis-2

Alla ricerca di rifiuti speciali e pericolosi. Da questa mattina i carabinieri della Compagnia di Mondragone, il Noe e il Corpo Forestale di Napoli hanno attivato le ruspe in alcuni terreni adiacenti alla Statale 7 bis Nola-Villa Literno. Si pensa che in questi terreni siano stati depositati un bel po’ di rifiuti pericolosi contaminando la zona della cosiddetta Terra dei Fuochi.

L’attività di scavo è stata disposta dalla direzione Distrettuale Antimafia di Napoli in seguito alle dichiarazioni rese da alcuni pentiti tra i quali ritroviamo anche Carmine Schiavone che a più riprese in questi mesi ha acceso i riflettori sulla questione.

In particolare si sta scavando nel Comune di Villa di Briano nei pressi dello stadio Comunale di Casal di Principe. Secondo alcune indiscrezioni i rifiuti sarebbero stati interrati negli anni ’90. L’ultimo scavo risale al 18 settembre del 2013.

Potrebbe anche interessarti