Esce Vesuvio breakout, il libro horror ambientato a Napoli

pompei-vulcano-vesuvio-eruzione

La scena qua fuori è apocalittica con la pioggia che non vuole cessare di cadere, tuoni e lampi che rischiarano la notte e le facce e i corpi dei morti viventi alla ricerca di cibo, alla ricerca di noi. Stanno impazzando poiché sentono il nostro odore, ma non ci trovano. Questa è la fine del genere umano.

E’ cosi che inizia Vesuvio breakout, libro d’esordio di Giorgio Riccardi, giovane scrittore partenopeo, classe 1982. Si tratta di una zombie novel, ambientata interamente tra i vicoli di Napoli, disponibile in ebook e dal 15 luglio in formato cartaceo per Dunwich Edizioni, presso le migliori librerie.

Il libro narra dell’esplosione del Vesuvio che ha devastato le zone circostanti, isolando la Campania dal resto della penisola. Come se non bastasse, il sottosuolo ha liberato effluvi che agiscono sui morti, facendoli tornare in vita. I nuovi esseri sono famelici e al di là di ogni guarigione. Un gruppo di sopravvissuti si rifugia all’interno del cinema situato nel centro commerciale di Casoria, l’unico riparo sicuro in un mondo ormai in rovina. Fughe, attacchi di morti viventi e insidie di altri sopravvissuti saranno descritti attraverso le pagine del diario del protagonista. Le sue riflessioni fanno da cornice a un universo devastato, dove la salvezza sembra essere sempre più un miraggio.

libro

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più