Arrestato sindaco di Torre del Greco, famoso per essere diventato fedele a Salvini

Sindaco ed assessori di Torre del Greco con SalviniTorre del Greco – Gli uomini della Guardia di Finanza, su richiesta del GIP della Procura di Torre Annunziata, hanno eseguito sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di Ciro Borriello, sindaco dimissionario di Torre del Greco, di 3 rappresentanti della ditta F.lli Balsamo e di altri due imprenditori torresi.

Le ipotesi di reato sarebbero quelle di corruzione di pubblico ufficiale per atti contrari ai doveri d’ufficio, truffa ai danni di ente pubblico e falso in atto pubblico.

Il sindaco della città corallina, negli ultimi tempi, era diventato un fan sfegatato di Matteo Salvini, leader della Lega Nord, pur non essendo iscritto a Noi con Salvini. Affermando di condividere molte delle idee del segretario leghista e facendosi fotografare insieme a lui aveva provocato lo scatenarsi di molte polemiche, specialmente nella città da egli amministrata, con i cittadini generalmente delusi e amareggiati per questa nuova piega assunta dal sindaco. A causa di questa “insolita alleanza” era divenuto noto anche al di fuori dei confini della sua città.

Anche Luigi de Magistris, sindaco della Città Metropolitana di Napoli, si era espresso con durezza contro questa insolita alleanza dichiarando che si trattava di un affare squallido per raccattare voti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più