Ariano Irpino, candidato al Comune muore il giorno delle elezioni

Lutto ad Ariano Irpino, dove un candidato al consiglio comunale è morto proprio il giorno delle elezioni. Anselmo José La Manna, 58 anni, è deceduto a causa di un infarto.

Secondo quanto riporta l’Agi, l’uomo di origini venezuelane era conosciuto per le sue battaglie ambientaliste. Nel 2008 capeggiò la rivolta contadina tra Ariano Irpino e Savignano Irpino. L’obiettivo era protestare contro la realizzazione di una discarica nel periodo più critico dell’emergenza rifiuti.

In questa rivolta, fu proprio Anselmo José La Manna ad avere un ruolo fondamentale. L’uomo salì sulla cabina di un trattore e condusse una ventina di mezzi fino al luogo dove erano in corso i carotaggi. Lì per lì i rivoltosi riuscirono ad accerchiare le forze dell’ordine che furono costrette ad abbandonare il cantiere.

Pochi giorni dopo, però, La Manna subì le conseguenze più pesanti delle sue lotte ambientaliste. Durante una marcia che coinvolse più di 40mila persone, fu coinvolto negli scontri con la polizia, finì in ospedale e poi subì un processo. Negli anni successivi l’uomo aveva man mano abbandonato la vita politica, ma in occasione delle comunale 2020 si era candidato in una lista civica.

Anselmo José La Manna, però, non ha fatto in tempo a vedere i risultati delle elezioni. La notte scorsa è stato colpito da un malore mentre rientrava a casa, e non è riuscito ad avvertire i soccorsi. L’uomo è stato trovato senza vita da un collaboratore e da uno dei suoi figli intorno alle 6 del mattino, dopo che la moglie aveva lanciato l’allarme.

Potrebbe anche interessarti