Pomigliano d’Arco, 13enne picchiato da coetanei con un tirapugni

Continua la violenza brutale tra ragazzini. Questa volta ad avere la peggio è un 13enne di Pomigliano d’Arco che ha subito una brutale aggressione da un gruppo di coetanei causandogli diverse ferite. Il gruppo ha dapprima aggredito verbalmente il ragazzino per poi colpirlo con un tirapugni di metallo, senza motivo alcuno. Il tutto è successo nella Villa comunale della città e gli autori del gesto sono già stati identificati e segnalati ai servizi sociali. Solamente due mesi fa lo stesso episodio era successo a Napoli.

A parlare dell’aggressione a Pomigliano è lo stesso sindaco della città, Gianluca Del Mastro, sulla propria pagina Facebook: “Apprendiamo con dolore la notizia di un giovanissimo che è stato brutalmente colpito da coetanei mentre passeggiava. Il giovane ha subito le cure dei sanitari presso il pronto soccorso e ha riportato una ferita al volto. I responsabili dell’inqualificabile gesto sono già stati identificati e denunciati dalle Forze dell’ordine che ringrazio.

Dobbiamo lavorare duramente, affinché i giovani siano educati alla legalità in famiglia e nelle scuole, formati al rispetto delle regole e delle norme di convivenza civile. La nostra Amministrazione sta affrontando con decisione il tema della sicurezza per contrastare tutti i fenomeni di illegalità e di violenza che purtroppo, sempre più spesso, si verificano sul nostro territorio“.

 

Apprendiamo con dolore la notizia di un giovanissimo che è stato brutalmente colpito da coetanei mentre passeggiava. Il…

Pubblicato da Gianluca Del Mastro su Mercoledì 14 aprile 2021

Potrebbe anche interessarti