Maltempo e colate di fango, il sindaco accusa De Luca: “Denuncio la Regione, disastro annunciato”

camposano fango
Calate di fango a Camposano

“Bastano due minuti di pioggia per determinare una vera e propria catastrofe. A questo punto ho deciso: vado alla Procura della Repubblica di Nola per denunciare le responsabilità della Regione, l’esclusiva responsabilità dal momento che questo territorio è demanio regionale”.

Il sindaco di Camposano sul maltempo: “Denuncio la Regione Campania”

Sono queste le parole del sindaco di Camposano (comune dell’area nolana), Francesco Barbato, che punta il dito contro la Regione Regione per i gravi disagi occorsi nella sua città a causa del maltempo di questi giorni. Dichiarazioni rilasciate ai microfoni del TG3 Rai, un’affermazione pesantissima che certamente provocherà la risposta del presidente Vincenzo De Luca.

Il contrattacco della consigliera Rescigno: “Nessuna richiesta in Regione”

Molte famiglie di Camposano, infatti, si sono ritrovate con la casa invasa dal fango. Ma se per il primo cittadino le colpe sono della Regione Campania, a fornire un assist immediato e inaspettato a De Luca è Carmela Rescigno, consigliera regionale di Camposano facente parte di Fratelli d’Italia che nella giornata di ieri ha scritto su Facebook:

“Stamattina (ieri, ndr) mi sono precipitata in regione per controllare se il comune (ufficio tecnico) di Camposano avesse provveduto rapidamente a comunicare alla protezione civile regionale la richiesta di mezzi di soccorso per liberare la melma dalle case e dalle strade di Camposano… non risulta alcuna richiesta ! Contattato il dirigente dell’ufficio tecnico sul cellulare e prendo atto che era (giustamente) in vacanza perché in ferie… ovviamente l’ufficio tecnico stamattina è deserto!”.

“Controllo gli atti amministrativi delle ultime 24 ore sperando di trovare una delibera di giunta che utilizzi il fondo somma urgenza per provvedere a dare incaricare ad una ditta per la pulizia delle strade e la rimozione della melma…NULLA!!! Controllo quando sono state pulite l’ultima volta le caditoie e anche di questo NESSUNA Traccia. Si è stati pronti e veloci solo a chiamare il giornalista RAI per tentare di dare la colpa agli altri”.

“Decine di famiglie di Camposano hanno la casa completamente distrutta o invasa dal fango. L’unico responsabile del disastro che si sta consumando in queste ore nel comune del Nolano è il sindaco Francesco Barbato e la sua amministrazione. Troppo facile ora scaricare, come sempre, la colpa su Regione o altri enti. Barbato è sindaco per la quarta volta e questi sono i risultati: una comunità sommersa da fango e detriti. Il marcio sta venendo fuori.

“Chi doveva garantire la pulizia delle caditoie? Chi doveva monitorare il livello degli alvei? Non certo i poveri cittadini. Ma il sindaco e la sua squadra di consiglieri comunali. Spero che in queste ore la Rai, la redazione regionale, che dovrebbe garantire verità e correttezza, non si presti all’ennesima propaganda di un sindaco che avrebbe già dovuto rassegnare le dimissioni per manifesta incapacità, chiedendo scusa ai cittadini”.


Potrebbe anche interessarti