Adesca una bambina di 12 anni su Instagram e la violenta: ha finto di essere un fotografo

Finge di essere un fotografo e violenta una bambina adescata su Instagram
Finge di essere un fotografo e violenta una bambina adescata su Instagram

Ha fatto finta di essere un fotografo per adescare una bambina di 12 anni su Instagram e violentarla. Per questo motivo un uomo di 38 anni di Eboli, sposato e con un figlio piccolo, è stato arrestato dai carabinieri.

Finge di essere un fotografo e violenta una bambina adescata su Instagram

Il fatto è stato reso noto dal quotidiano La Città e risalirebbe allo scorso mese di luglio. L’uomo avrebbe notato il profilo Instagram della bambina e l’avrebbe contattata fingendo di essere un fotografo e offrendole un servizio fotografico gratis. La ragazzina avrebbe così acconsentito ad incontrarlo a Battipaglia, dove abita con i genitori. Una volta avvenuto l’incontro l’avrebbe condotta in luogo appartato dove sarebbe avvenuto lo stupro.

La 12enne ha raccontato tutto ai genitori

La bambina ha raccontato tutto ai genitori che hanno sporto denuncia ai carabinieri. In seguito alle prime indagini, dopo aver analizzato alcuni filmati di video sorveglianza, il racconto della ragazzina ha avuto i necessari riscontri. Nell’indagine è subentrata anche la Polizia postale e nell’abitazione dell’uomo sono stati trovati dei supporti contenenti materiale pedopornografico. Il gip di Salerno ha così emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita dai carabinieri della Compagnia di Battipaglia.