Alitalia boicotta il turismo in Puglia: nessun aereo da e per il Salento

Turismo Brindisi aereo alitaliaIl turismo stenta a decollare in tutto il paese a causa del Coronavirus e quindi della soppressione dei voli. La città di Brindisi è una di quelle che si trova in situazione di maggior disagio avendo aperto l’aeroporto lo scorso 3 giugno ma da cui non è partito nessun aereo.

Si lamentano i residenti pugliesi del trattamento della compagnia italiana Alitalia per aver trascurato il proprio aeroporto. Il primo volo infatti partirà soltanto nella giornata di mercoledì 1 luglio per Roma. Prima del lockdown Alitalia prevedeva 8 voli al giorno per la capitale mentre ora un unico volo quotidiano, a partire da mercoledì prossimo.

Fino a questo momento infatti, nonostante la struttura abbia riaperto i battenti da quasi un mese, non si sono registrati aerei in partenza, né tanto meno in arrivo. Una situazione quindi che aggrava la complessità nel raggiungere le mete turistiche come il Salento. La Puglia è diventata infatti, insieme a Sicilia e Toscana, la meta preferita dei viaggiatori.

Inoltre c’è tanta incertezza perché i voli rischiano di essere cancellati come raccontato in un servizio del TGR. Sebbene dunque la Puglia sia una delle mete turistiche privilegiate dai viaggiatori, è diventata molto difficile da raggiungere. L’aeroporto di Brindisi infatti era uno spoke importante per il turismo di tutto il Salento.

Potrebbe anche interessarti