Padre e sei figli sfrattati, la casa doveva comprarla l’assessore a 3000 Euro

Casa - sfratto

Un padre di famiglia, senza lavoro, con moglie a carico a sei figli, è stato buttato fuori dalla propria casa a Forio d’Ischia. L’abitazione, confiscata, gli era stata concessa in comodato d’uso, ma all’improvviso è stato cacciato perché messa all’asta dall’Amministrazione Comunale: se l’è aggiudicata un assessore, per la ridicola somma di 3000 Euro. A denunciarlo è l’associazione Noi Siamo Nessuno.

Il politico si è immediatamente adoperato per sfrattare la famiglia numerosa, e quando il padre si è presentato negli uffici del comune per parlare con il Sindaco, ha trovato a fare le sue veci quello stesso assessore che ha acquistato la casa. Costui avrebbe intimato all’uomo di abbandonare immediatamente le mura, minacciando di usare le proprie conoscenze affinché gli assistenti sociali gli portassero via anche i figli, facendo leva sui precedenti penali del padre di famiglia.

Noi Siamo Nessuno ha annunciato fortissime proteste qualora questi fatti e i retroscena vengano confermati, più veementi delle barricate della spiaggia di Cava dell’Isola, quando giorni di occupazione hanno scongiurato l’ennesima privatizzazione di un bene pubblico dell’Isola di Ischia.

Potrebbe anche interessarti