Disordine durante le elezioni dell’Ordine dei Medici a Napoli: arriva la polizia

Ordine dei medici napoli

Come riportato dal sito web dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Napoli, dal 18 al 22 Marzo si è svolta la terza tornata di elezioni per il nuovo consiglio dell’istituzione. Ma non tutto è andato come previsto. Pare sia dovuta intervenire la polizia per verificare la validità delle elezioni: il risultato ha generato discrepanze tra il numero dei votanti ed i voti effettivi. Il problema è la nuova modalità di voto online?

Le votazioni si sono tenute in modalità mista, telematica e cartacea. Per votare in modalità digitale, la Federazione Nazionale Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, ha offerto una piattaforma web. E’ stata necessaria l’autentificazione tramite Spid di livello 2. Le elezioni si stanno rimandando da mesi ormai, soprattutto a causa del persistere della situazione epidemiologica. Dal 13 al 15 Marzo si è tenuto il secondo turno di elezioni, ma non si è raggiunto il quorum previsto per legge.

Elezioni per l’Ordine dei medici difficili: l’intervento della polizia

Per verbalizzare il risultato delle elezioni è dovuta intervenire la polizia oltre che la FNOMCeo. La sospensione degli scrutini a causa dei risultati non trasparenti colpisce nel profondo i medici dell’ordine e la lista etica del presidente Silvestro Scotti. Sembra, infatti, che i medici della lista Ordinatamente non fossero d’accordo con la seconda modalità di elezione che avrebbe facilmente creato problemi. Gli iscritti alla lista, hanno infatti dichiarato di essere “furiosi” per quanto accaduto ed hanno aggiunto: “Tutto ciò va ad infangare l’immagine di un intero ordine e della categoria che rappresenta. Non staremo a guardare, ed agiremo in ogni sede opportuna a difesa della credibilità della nostra figura professionale.“.

La lista accusata, la lista Etica del presidente Silvestro Scotti, ha replicato che non ci sono prove del malfunzionamento della piattaforma. E’, inoltre, stata richiesta alla FNOMCeo la certificazione delle votazioni. La lista Etica ha accusato, a sua volta, la lista opposta di aver solamente screditato l’istituzione napoletana.

La commissione elettorale sta attualmente esaminando il caso per garantire la validità delle elezioni.

Potrebbe anche interessarti