Covid, il viceministro Sileri annuncia: “Bassa la probabilità di un nuovo lockdown”

Il viceministro della Salute Sileri rassicura gli italiani dichiarando difficile l’ipotesi di un nuovo lockdown. Necessario però che i cittadini continuino ad impegnarsi nel rispetto delle regole. Secondo il viceministro, ad oggi, non ci sono gli estremi per la chiusura totale come avvenuta a marzo. Nonostante i dati preoccupanti dei contagi da Coronavirus infatti la situazione dovrebbe migliorare grazie alle norme restrittive.

Indispensabile dunque il sostegno dei cittadini a cui è richiesto l’ennesimo sforzo. D’altronde una eventuale chiusura creerebbe ancora più danni in termini lavorativi, occupazionali e sociali. Bisogna tenere duro e far uscire nuovamente il carattere degli italiani.

L’ipotesi di un nuovo lockdown però non può essere definitivamente escluso. Il paese è, ad oggi, infatti diviso in zone. Queste però possono cambiare a seconda dei futuri monitoraggi del Ministero. Se le regioni dovessero diventare tutte a zona rossa allora il lockdown, annuncia Sileri, sarebbe inevitabile.

Queste le parole del viceminisitro della salute Pierpaolo Sileri a La7: “La probabilità di un lockdown nazionale ad oggi è bassa: la situazione tenderà a migliorare ed è verosimile che una zona diventi rossa, un’altra arancione e un’altra ritorni gialla in base alle nuove condizioni. E avremo così una situazione a macchia di leopardo, andando avanti così per diversi mesi.

Non possiamo capire come andrà nelle prossime settimane. Abbiamo fatto il massimo per suddividere il Paese in aree e le misure che abbiamo assunto sortiranno degli effetti. Ma se i 20 sistemi regionali, che verranno valutati domani, dovessero mostrare che la situazione è molto a rischio passano tutti in zona rossa questo significherà un lockdown nazionale.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più