Metropolitana: inaugurata la nuova stazione della metro Garibaldi

metro

L’apertura al pubblico della nuova stazione della metro Garibaldi, progettata dall’architetto Dominique Perrault è prevista per il 30 dicembre 2013. Questo nuovo punto di snodo della metropolitana renderà più efficiente il trasporto pubblico di Napoli. A tal proposito il sito Napolitoday.it scrive:

E’ stata inaugurata questa mattina la nuova stazione ‘Garibaldi’ della linea 1 della metropolitana di Napoli. Per l’apertura al pubblico, però, bisognerà aspettare ancora qualche giorno: l’inizio delle corse è infatti previsto per il 30 dicembre. Ancora in corso anche il restyling della piazza.

La stazione della metro ‘Garibaldi’, collegandosi con la centrale stazione ferroviaria, è senz’altro uno snodo essenziale e strategico di collegamento tra il trasporto cittadino su ferro e quello nazionale e internazionale. A progettare la modernissima stazione è stato l’architetto e urbanista francese Dominique Perrault. All’interno si trovano due opere di Michelangelo Pistoletto, installazioni molto particolari con pannelli specchianti grazie ai quali i personaggi dell’opera e i passeggeri della metro sembrano mescolarsi.

Hanno partecipato al ‘brindisi inaugurale’, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, il sindaco Luigi de Magistris, il governatore Stefano Caldoro ed il Presidente della Metropolitana di Napoli s.p.a.

Per il primo cittadino partenopeo “è una giornata storica per Napoli. Si tratta di un’inaugurazione molto attesa, fortemente voluta e che rende più efficiente ed efficace il trasporto pubblico urbano di Napoli”. Il sindaco ha poi ricordato che i fondi per il completamento della ‘linea circolare’, che comprenderà anche una stazione a Capodichino, sono già stati stanziati dal Cipe. Per quanto riguarda invece i cantieri aperti delle stazioni ‘Municipio’, ‘Duomo’ e della Riviera di Chiaia (linea 6), la chiusura, ha dichiarato de Magistris, è in previsione entro l’inizio del 2016.

“Giornata storica” anche per il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. “Importante per i cittadini perché si consegna alla città un grande servizio come il sistema metropolitano”, ha dichiarato il Governatore campano che ha sottolineato il grande sforzo in termini di risorse fatto dalla Regione per finanziare l’opera. Un lavoro, ha detto Caldoro, fatto di concerto “con il ministro Lupi e il Comune per trovare i fondi necessari’‘.

Proprio la Regione ha stanziato la maggior parte dei fondi per dare ”ossigeno alla metropolitana con l’obiettivo di chiudere l’anello che porterà fino a Capodichino, prestando attenzione anche alle aree periferiche della città” ha detto il presidente. Per il completamento dell’anello, ha confermato Caldoro, “sono stati stanziati dallo Stato 300 milioni di euro, oltre ai 300 milioni stanziati dalla Regione Campania” e per coprire un’altra quota delle risorse necessarie il Comune farà un mutuo.

Il ministro Lupi ha sottolineato che si è trattato di momento importante sia per Napoli che per l’Italia. Tre, per il ministro, gli elementi concreti e fortemente simbolici che hanno importante questa inaugurazione: il collegamento di una grande stazione ferroviaria con la città, la collaborazione intercorsa tra più istituzioni e l’integrazione del trasporto locale con quello nazionale.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più