Ercolano, maxisequestro di pane, frutta e conserve non a norma. Truffe ai clienti

Proseguono su tutto il territorio cittadino i controlli congiunti tra Polizia Locale di Ercolano e le autorità sanitarie dell’Asl Napoli3Sud finalizzate alla tutela dei consumatori. In pieno centro, è stato sanzionato per 9.500 euro e denunciato all’Autorità Giudiziaria il titolare di una rivendita di frutta che esercitava l’attività senza alcuna autorizzazione: all’interno del suo locale, sono stati sequestrati circa 25 kg di frutta e decine di barattoli di conserve prive di tracciabilità e data di scadenza. Per la vendita dei prodotti, inoltre, veniva utilizzata una bilancia non a norma.

Nella parte alta della città, invece, a seguito di controlli amministrativi e sanitari, è stata sanzionata una rivendita di prodotti alimentari che esercitava senza autorizzazioni. All’interno del locale, sono stati sequestrati pane ed altri prodotti da forno non imbustati e privi di etichetta e 20 litri di vino. Anche in questo caso, sono scattate la denuncia all’Autorità Giudiziaria e una multa di 9.200 euro.

Ancora nella zona alta, veniva fermato un furgone utilizzato per la vendita itinerante di frutta, legumi e conserve sprovviste di etichettatura e tracciabilità. La merce è stata sequestrata insieme a una bilancia a mano non conforme alle normative e al proprietario del furgone, domiciliato nell’area Nord di Napoli , è stata comminata una sanzione di circa 4.000 euro.

Potrebbe anche interessarti