Ercolano vicina a Patrick Zaki: gli verrà data la cittadinanza onoraria

La città di Ercolano concederà la cittadinanza onoraria al giovane studente egiziano Patrick Zaki, divenuto il simbolo della lotta per i diritti umani fondamentali.

Ad annunciarlo è il sindaco Ciro Buonajuto, che spiega: “Vogliamo manifestare la vicinanza della nostra comunità a questo giovane studente. Ho accolto con favore la proposta avanzata dal gruppo consiliare del Partito Democratico.

La comunità di Ercolano è pronta a fare la sua parte. Ho già dato mandato agli uffici e all’assessorato competente di predisporre tutti gli atti. Mi auguro che potremmo consegnare di persona al giovane Patrick le chiavi della nostra città.

Inoltre mi auguro che in tempi celeri possiamo anche consegnare alla senatrice Liliana Segre la pergamena della città, dopo che la cerimonia di consegna della cittadinanza è stata rinviata a data da destinarsi a causa dell’emergenza covid” – ha dichiarato il primo cittadino.

Il sindaco Buonajuto ha annunciato di voler conferire la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki nel corso delle comunicazioni al consiglio comunale. Il primo cittadino ha anche annunciato un’altra notizia significativa, con cui Ercolano prosegue la sua lotta all’illegalità:

“La Prefettura di Napoli ha inviato il nulla osta per intitolare lo spazio antistante via Mare alla memoria di Salvatore Babaro, vittima innocente della camorra. Intitolazione che avverrà nel corso dell’inaugurazione al termine dei lavori della passeggiata archeologica.

In quella occasione provvederemo anche a consegnare la cittadinanza onoraria al Maresciallo Angelo Disanto e la benemerenza al finanziere Pierluigi Sorrentino, così da dare seguito a quel percorso di riconoscimento che la città di Ercolano porta avanti nei confronti di chi attivamente si è speso nella lotta alla criminalità e al racket”.

Potrebbe anche interessarti