Il judoka Ciano, da Ercolano al sogno Rio…

Antonio Ciano

31 incontri disputati (dei quali 20 vinti), 9 tornei tra Open, Mondiali, Europei, Grand Slam e Gran Prix, 164 posizioni scalate nel ranking mondiale (attualmente è al 28° posto con 556 punti all’attivo ndr) : se a fine anno in genere si è soliti fare bilanci, quello di Antonio Ciano è certamente positivo. Il 2014 ha segnato il suo ritorno alle gare dopo un anno di inattività dovuto a problemi fisici che avevano fatto ipotizzare addirittura ad un suo ritiro; ma l’atleta di Ercolano in forza alle Fiamme Gialle è stato capace di mettersi alle spalle tutto e grazie a tanto duro lavoro si è riconquistato di diritto un posto in Nazionale, risultando il miglior judoka azzurro per rendimento stagionale, culminati con il successo all’European Open di Madrid e l’argento al Gran Prix di Qingdao. Quest’anno è andato al di là delle più rosee aspettative – afferma il capitano della nazionale diretta da Pino Maddaloni – ho ricevuto segnali importanti per il futuro sia in termini di risultati che di classifica. Eppure per il judoka ercolanese c’è spazio anche per qualche piccolo rammarico: Agli Europei di Montpellier, dove soltanto uno shido di troppo mi ha tenuto lontano dalla finale per il bronzo, poi – aggiunge il 33 enne judoka finanziere – al Grand Slam di Tyumen, con la semifinale svanita soltanto a 20 secondi dalla fine ed infine ai Mondiali di Chelyabinsk con i quarti di finale svaniti anche in quel caso in extremis”.

In questi giorni di festa Ciano è ancora al lavoro: il suo programma prevede 3 giorni di allenamenti a Pomigliano d’Arco, mentre il suo 2015 inizierà con altri due stages, uno a Lignano Sabbiadoro dal 3 al 6 gennaio e l’ultimo in Austria, a Mittersill dal 7 al 12: “Lavorerò duramente come ho sempre fatto per farmi trovare pronto ai primi impegni agonistici del 2015, sperando di riuscire sempre a migliorarmi”. Per Ciano, molto attivo anche sui social network con una pagina fan su Facebook, i profili Instagram, Twitter ed un canale Youtube sempre aggiornatissimi, inizia la volata decisiva verso le Olimpiadi di Rio 2016 con l’auspicio di aggiungere un altro traguardo importante alla sua già luminosa carriera.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più