Chiude la mensa del Carmine: 250 persone non hanno più da mangiare

Napoli. Chiude la mensa popolare del Carmine a Napoli, proprio mentre la Caritas lancia l’allarme sui poveri: in Campania sono oltre 125mila euro. Secondo i dati del dossier Caritas presentato oggi a Napoli il problema è estremamente diffuso: nel 2015 oltre 12mila persone hanno consumato un pasto in un centro di volontariato, mentre l’anno prima erano stati in 11mila.

Il bisogno nasce dalla mancanza di soldi: i lavoratori campani hanno un reddito pro capite di a 17mila euro ma la media nazionale supera i 26mila euro l’anno. Le famiglia campane sono numerose e più povere del resto d’Italia: nella soglia della povertà assoluta c’è il 3,8% della popolazione. E in questo cresce il divario con il Settentrione: al Nord si concentra il 5% dei cittadini è povero, al Centro il 4,2% nel Mezzogiorno il 9,1%.

Intanto la mensa del Carmine ha chiuso per mancanza di volontari: da oggi i 250 cittadini in difficoltà che mangiavano un pasto caldo in quella struttura non sanno più a chi rivolgersi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più