Video. Centinaia di napoletani accolgono i migranti urlando “Liberté”

Questa mattina sono sbarcati 1149 migranti a Napoli, sulla nave Vos Prudence. I rifiugiati, originariamente destinati alla Sicilia, sono stati dirottati nel capoluogo campano a causa delle misure di sicurezza per il G7 di Taormina.

Tra costoro si trovano molti donne e bambini, fuggiti agli orrori della guerra e del deserto. Sono giunti anche due cadaveri. Centinaia di volontari si trovavano ad aspettarli al porto per la prima accoglienza, con acqua, cibo, vestiti e altri beni di prima necessità.

Moltissime persone, sui social, chiedono informazioni alle associazioni presenti al porto per sapere di cosa hanno bisogno, su come prestare aiuto, non smentendo neanche questa volta il proverbiale cuore grande di cui sono notoriamente dotati i partenopei.

All’arrivo della nave i volontari intonavano canzoni di pace e urlavano la parola Liberté, il francese per “libertà”. Un’accoglienza probabilmente inaspettata, dato il clima di odio e sciacallaggio costruito intorno al tema dei migranti. Un’accoglienza ripagata con sorrisi liberatori, ampi cenni con le braccia, spesso con le lacrime.

Molto lontano dal punto dello sbarco, riferisce il giornalista Paolo Chiariello, si segnala la presenza di sei o sette manifestanti di estrema destra.

Potrebbe anche interessarti