Ossa in vista e rifiuti tra le tombe: com’è ridotto il Cimitero Monumentale di Napoli

Napoli – Un video girato nella nostra terra, testimonia il livello inverosimile di degrado e incuria che versano alcune di quelle che a tutto diritto possono essere definite preziose testimonianze artistiche.

Si sa che Napoli è stata nei secoli passati uno dei più importanti centri di cultura che ha richiamato tantissime personalità politiche, artistiche e letterarie di tutto il mondo. Geni di ogni arte e disciplina che una volta capitati in questo meraviglioso posto hanno trascorso molti anni della loro vita, e alcuni sono anche morti qui. Le loro tombe sono conservate nel Cimitero Monumentale di Napoli, abbandonato a se stesso, trascurato e lasciato tra i rifiuti.

Viali imbrattati di sterpaglie che rendono difficilissimo il semplice camminare. Loculi aperti, ossa sparse e tombe spaccate. Rifiuti di ogni genere lasciati li dove capita e statue commemorative sporche e danneggiate.

In questo degrado riposano in pace personaggi dal calibro di Totò, Enrico Caruso, Benedetto Croce, Raffaele Viviani, Ernesto Murolo, Saverio Mercadante, Salvatore Di Giacomo, Ferdinando Russo, Antonio Niccolini, Sergio Pansini, Antonino D’Antona, Filippo Palizzi e questi solo alcuni degli uomini illustri sepolti tra la spazzatura e il degrado.

Ecco il video della vergogna di Alfredo Di Domenico:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più