Ex bulla di Scampia cambia vita: “Voglio diventare una sarta affermata”

Ha sempre avuto atteggiamenti da bulla, ma a soli 17 anni decide di voler cambiare vita. Parliamo di Mashia, 17 anni, proveniente dalla Vela celeste di Scampia, un posto dove non è mai facile crescere. La sua storia, riportata da Il Mattino, è segnata dalla violenza minorile (sempre più dilagante, soprattutto nella periferia) che ha sempre contraddistinto i suoi rapporti, ma Mashia ha detto basta e sta puntando tutto sul suo sogno: diventare una “sarta affermata”.

Mi si annebbiava la vista quando i miei amici mi prendevano in giro – ha raccontato – e allora li picchiavo. Non importava che fossero miei compagni di classe. Mi insultavano e io dovevo difendermi“. Un contesto difficile quello delle Vele, nel quale Mashia si è ritrovata a soli 6 anni di età, e che presto potrebbe in parte mutare grazie all’intervento del Comune con il progetto “Restart Scampia.

LEGGI ANCHE
Inizia l'abbattimento della Vela Verde, Scampia in festa: "Ha vinto la lotta, adios!"

Da progetto a progetto, per la ragazzina che tornata sui banchi di scuola sta seguendo un corso promosso dalla Regione Campania. Mashia, infatti, è entrata nel progetto duale “imparando lavorando” e, da un mese circa, sta effettuando uno stage presso l’atelier di “Pipolo Sposa” a Villaricca. “Ho imparato cosa significa alzarsi ogni mattina per andare a lavorare e rimanerci dalle 9 alle 16“, dice la giovane la cui storia di riscatto si spera possa diventare d’esempio per tanti altri giovani.

Potrebbe anche interessarti