A Napoli una strada intitolata a Mario Merola. Tutti i personaggi che saranno omaggiati

La Commissione Toponomastica del Comune di Napoli ha stabilito l’intitolazione di diversi luoghi a personaggi simbolo della città. Il quartiere più interessato dai lavori della commissione presieduta da Luigi de Magistris è quello di Pianura, dove verranno intitolate strade a Mario Merola, Mario Abbate e Gennaro Villani. Sempre a Pianura, strade in onore del grecista Marcello Gigante, dello storico Fausto Nicolini, dell’economista Pasquale Saraceno, e della Famiglia Grossi, distintasi per il suo impegno antifascista.

Accolta la richiesta dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di intitolare un luogo a Louis Braille, ideatore dell’alfabeto che porta il suo nome. In via Vecchia San Rocco 16 una targa commemorativa per Renato Caccioppoli, matematico napoletano, nei pressi della sua abitazione.

Un’altra targa sarà scoperta a Forcella in memoria di Nino Taranto, nato proprio in quel quartiere. Targa anche per Carmine Muselli, ufficiale dei granatieri, eroe delle Quattro Giornate di Napoli. La caserma della Polizia Municipale di via de Giaxa sarà dedicata al capitano Francesco Bruner e al luogotenente Vincenzo Cinque, morti nella strage di Secondigliano nel 2015. Sempre a Secondigliano, la Prima traversa Casilli sarà intitolata ai missionari dei Sacri Cuori.

Su proposta del sindaco una rotonda ai Colli Aminei verrà intitolata al caporalmaggiore Pietro Petrucci, morto nell’attentato di Nassirya del 2003.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più