Vergogna a Canale 5, la D’Urso zittisce un consigliere e fa parlare solo Tony Colombo

Continua la tutt’altro che edificante discussione intorno alle nozze di Tony Colombo. Ieri su Canale 5, nel programma Live – non è la D’Urso, il cantante neomelodico e sua moglie, al secondo matrimonio dopo quello con il boss della camorra ucciso in un agguato, sono stati invitati insieme al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli.

Quello che è andato in scena è stato un teatrino ridicolo: a Borrelli è stato letteralmente impedito di parlare, essendo stato sopraffatto fin dall’inizio del suo intervento da Tony Colombo. Barbara D’Urso, alla quale la situazione è scappata di mano, non sapendo districarsi e non riuscendo a domare gli ospiti ha tagliato il collegamento con il consigliere regionale.

A prescindere dalle opinioni che ciascuno possa avere in merito alle nozze e alla questione dei permessi, non è stato affatto bello vedere un consigliere regionale, un rappresentante dello Stato zittito in una trasmissione in onda su canale nazionale.

Questo accade quando ci si inchina alle logiche dello share finalizzato alla vendita di spazi pubblicitari, al voler fare show a tutti i costi anche quando un argomento si esaurito. Questo accade quando una persona che ha competenze nello spettacolo ha la pretesa di fare informazione. Il Comune di Napoli ha ribadito la sua versione circa i permessi e de Magistris ha affermato, più volte, di non voler insistere sulla questione. Il sindaco, giustamente, ha altro a cui pensare perché i problemi a Napoli sono tanti.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più