De Magistris: “Abbiamo la flotta per salvare i migranti. Partiremo presto”

Ieri, nel backstage del concertone del Primo Maggio, presso Piazza Dante, il sindaco de Magistris si è espresso ancora sulla questione migranti e annuncia l’iniziativa per salvare chi si trova in mare. In queste ore, la nave Mare Ionio s’impegna per strappare al pericolo i migranti.

Alla domanda sulla flotta napoletana annunciata più volte in passato ha risposto: “Prima flotta partenopea contemporanea, una flotta ricca di umanità, per dare un messaggio di civiltà che parte da Napoli e dal cuore del Mezzogiorno d’Italia, per la costruzione di un’Europa che parte, finalmente, dal Sud. Più diritti, più giustizia, più umanità”ha annunciato il primo cittadino di Napoli, entusiasta per le sue iniziative.

Ma, alle telecamere di Repubblica, il sindaco Luigi de Magistris si pronuncia anche sul tema del lavoro, sempre più precario, proprio in occasione della festività del primo maggio: “Napoli è una città che soffre per il lavoro, ma lotta per attività pulite: lavori liberi dal guinzaglio del malaffare. La città lotta per coniugare il diritto al lavoro e il diritto alla salute”, sostiene De Magistris. “Credo che sia importante costruire nel paese delle alternative al governo, che ha sempre, di più, rigurgiti neofascisti”, aggiunge il sindaco che, in tema di campagna elettorale, è sicuro che “la Campania può essere un laboratorio. Da qui e dal Sud un messaggio per la nuova Europa”

De Magistris, poco tempo fa, aveva già annunciato di varare una flotta napoletana, per salvare i migranti, scontrandosi più volte con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Molti, ma non tutti i cittadini napoletani, hanno risposto all’iniziativa del sindaco, inviando 150 mila euro di donazioni. Il sindaco, ancora una volta, anche ieri, ha mandato un messaggio forte a chi sta ai piani alti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più