Striscia la Notizia, Federconsumatori avvia battaglia legale: “Inaccettabile”

CoronavirusIl servizio di Striscia la NotiziaLa figuraccia di Paolo Ascierto” ha convinto Federconsumatori Campania ad agire contro la diffamazione del noto programma di Canale 5 nei confronti del medico napoletano. In un momento delicato come questo bisogna evitare inutili polemiche e combattere uniti il Coronavirus.

La trasmissione televisiva condotta da Gerry Scotti e Michelle Hunziker ha infatti scatenato l’ira di molti napoletani. Sul web molti cittadini si sono rivolti al gruppo di Federconsumatori per avviare una disputa legale per la diffamazione del medico Paolo Ascierto. Lo stesso dottore dell’Ospedale Pascale di Napoli ha dichiarato che l’unica cosa che conta in questo momento è pensare a dare le migliori cure possibili ai pazienti, e non fare polemiche.

Queste le parole pubblicate su Facebook dalla pagina Federconsumatori Campania a proposito della trasmissione di Striscia: “La Federconsumatori Napoli accoglie la segnalazione e la volontà di molti cittadini della Campania, indignati per gli attacchi verso il Dott. Ascierto, oncologo dell’Istituto Pascale di Napoli, di agire contro Striscia la Notizia. Riteniamo che sia lesiva della professionalità e del buon nome del Professore Ascierto (oncologo operante presso l’ospedale Pascale di Napoli).

Nella trasmissione suddetta in un servizio sulla “presunta” diatriba tra il Professor Galli e il Professor Ascierto si ridicolizzava quest’ultimo e chiudevano dicendo: “che figura di m….”. Si riferiva in maniera esplicita all’atteggiamento “a loro dire” tenuto dall’oncologo napoletano.

In un clima come questo, di enorme difficoltà per il nostro Paese, qualsiasi attacco come nella trasmissione di canale 5 è veramente inaccettabile. Attiveremo la nostra Consulta Giuridica per tutte le azioni necessarie contro questa diffamazione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più