La Napoli che non vedete ai TG: la consegna di palloncini colorati alla Polizia

napoli palloncino animazioni poliziaNapoli – Animazioni unite consegna un palloncino alla Polizia. In questi giorni sono scesi tutti in piazza a Napoli a protestare contro le nuove chiusure imposte dal nuovo Dpcm firmato dal Governo, dai ristoratori ai commercianti fino agli animatori.

E sono stati proprio gli animatori i primi, guidati da Animazioni Unite, i primi a scendere in piazza a protestare già lo scorso 16 ottobre con lo slogan “se tu mi chiudi tu mi aiuti“.Ieri i ragazzi sono stati protagonisti di un gesto nobilissimo; una rappresentate di Animazioni Unite ha donato come gesto simbolico un palloncino alla Polizia che seguiva il corteo di Napoli. Un gesto di rispetto, ma anche di compassione, per il corpo della Polizia che venerdì scorso ha dovuto lottare contro i teppisti e i criminali che hanno rovinato la manifestazione pacifica dei ristoratori.

Attraverso un comunicato dell’Avv. Fabio Cristarelli, Vice Presidente del Consorzio Animazioni Unite, l’associazione chiede contributi economici sui canoni di locazione inerenti l’attività; contributo economici proporzionali al fatturato degli ultimi anni; esenzione dai contributi previdenziali e dalle tasse nazionali 2020; esenzione dei tributi regionali e locali 2020 (IMU, TASI, TARI, COSAP-TOSAP); esenzione limitata fornitura energetica, acqua, gas.

Anche questa categoria, forse troppo spesso dimenticata, fa sentire la propria voce attraverso le proteste pacifiche donando un sorriso in un momento di disperazione.

Sulla loro pagina facebook si possono vedere tutte le manifestazioni a cui hanno partecipato e le immagini più belle.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più