Napoli, i mezzi pubblici sono sicuri: nessuna traccia di Covid dai test effettuati dai Nas

nas napoli covid

I carabinieri del Nas e il personale dell’Asl hanno eseguito controlli per la ricerca di tracce Covid all’interno di bus, treni e funicolari di Napoli. Tutti i test – secondo quanto riportato da Ansa – hanno però dato esito negativo. L’ispezione è durata circa una settimana. Il neo comandante del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità Alessandro Cisternino ha coordinato direttamente sul campo le sei squadre di militari impiegate, 12 uomini in tutto.

A partire dalla fine di marzo e fino a qualche giorno fa, i Nas e il personale dell’Asl hanno effettuato tamponi per Covid sulle superfici a bordo dei mezzi pubblici a Napoli. I test sono stati oltre un centinaio, ma tutti con esito negativo. I controlli hanno riguardato complessivamente una trentina di bus, sette treni, un convoglio della funicolare, un traghetto, due stazioni ferroviarie e quattro stazioni della Circumvesuviana. L’attività ha interessato le aziende di trasporto Anm, Trenitalia, Eav, Ctp, cooperativa di trasporti, Air Mobilità, l’Autoservizi Meridionali e Caremar.

Tuttavia i controlli sono stati eseguiti anche per accertare la presenza dei percorsi obbligati, la presenza dei dispenser di gel disinfettante e della segnaletica anticovid. Infatti, nonostante l’assenza di tracce del virus, non sono comunque mancate sanzioni. Le multe ammontano a circa duemila euro per segnaletica assente e per mancanza di un numero sufficiente di erogatori di disinfettante in alcune stazioni.

Stessa sorte non è toccata al Lazio. I Nas hanno effettuato gli stessi controlli sui mezzi pubblici del Lazio riscontrando 32 su 756 tamponi che hanno interessato 693 veicoli, tra autobus urbani ed extraurbani, metropolitane, scuolabus, collegamenti ferroviari locali e di navigazione, ma anche biglietterie, sale di attesa e stazioni metro.

Potrebbe anche interessarti