Scavi di Pompei, nuovi e incredibili ritrovamenti a Porta Ercolano: i dettagli

Pompei, i ricercatori del Suor Orsola negli scavi della Casa di Marco Fabio Rufo

Quasi un anno fa, a Pompei, si festeggiava la scoperta dei resti di una donna ritrovati a Porta Ercolano. Oggi, un anno dopo, la Soprintendenza di Pompei, sempre in collaborazione con l’Ecole française de Rome et le Centre Jéan Bérard, ha annunciato ulteriori ed eccezionali ritrovamenti.

Sempre nella zona di Porta Ercolano è stata rinvenuta un’altra tomba, a cassa in lastre di calcare del IV sec. a.C., con corredo funerario completo, che si aggiunge alle altre e rare testimonianze funerarie di età preromana.

Alla tomba si aggiungono monete d’oro e oggetti preziosi ritrovati in ambienti di botteghe poco distanti dall’area funeraria, tra gli scheletri dei fuggiaschi saccheggiati da scavatori clandestini dopo l’eruzione del 79 d.C. In più, un forno per la fabbricazione di oggetti in bronzo e una cava utilizzata per l’estrazione di materiale per costruzioni.

Ritrovamenti eccezionali per un cantiere, quello pompeiano-francese, che continua a dare i suoi enormi frutti.

Foto: immagine di repertorio

Potrebbe anche interessarti