Pompei, stop alla movida selvaggia: divieto di circolazione per i motorini in centro

pompei movidaCon le riaperture estive, anche la parte più malsana della movida ha ricominciato a farsi sentire. Il sindaco di Pompei, tuttavia, ha deciso di porre un freno al fenomeno: Carmine Lo Sapio ha firmato due ordinanze per arginare gli episodi di movida violenta verificatisi nelle ultime settimane, soprattutto ad opera di giovanissimi.

La prima ordinanza vieta il il transito nelle strade del centro a tutti i motocicli a partire dalle 17 di ogni giorno, eccezion fatta per i residenti e i lavoratori. La seconda, invece, ripristina la Zona a Traffico Limitato. Entrambe le misure mirano a tutelare la sicurezza e il benessere delle persone messo a rischio nelle ultime settimane, soprattutto in concomitanza con l’allentamento delle misure anti Covid, che ha determinato non pochi pregiudizi alla vivibilità urbana.

In particolare, stando a una nota del Comune di Pompei, i mezzi a due ruote hanno frequentemente rappresentato fonte di diffusa e scarsa osservanza delle norme di sicurezza sia per la guida pericolosa che per la sosta selvaggia. Alla luce di queste riflessioni e considerando che la maggior parte di tali fenomeni si concentra nel perimetro delimitato tra via Lepanto, via Mazzini, via Nolana, via Fucci, via Plinio via Tenente Ravallese, via Morese e via Sant’Abbondio, il sindaco ha disposto con decorrenza immediata e fino al 31 ottobre 2021, il divieto di circolazione a tutti i ciclomotori e i motocicli dalle ore 17:00 alle ore 7:00 di tutti i giorni, limitatamente all’area cittadina compresa tra:

✔️ via Nolana intersezione con via Fucci,
✔️ via Lepanto intersezione con via Mazzini,
✔️ via duca d’Aosta intersezione con via Mazzini,
✔️ via Sacra intersezione con via Mazzini,
✔️ via Plinio intersezione con via Tenente Ravallese,
✔️ via Vittorio Emanuele III intersezione con via San Giovanni Battista della Salle,
✔️ Via Vittorio Emanuele III intersezione con Traversa Vittorio Emanuele III.

In deroga al provvedimento è autorizzata “la circolazione dei residenti e degli ospiti delle attività ricettive all’interno dell’aria interdetta, nonché di chi in ragione di particolari e motivate esigenze o per ragioni di lavoro, abbia necessità di transitare all’interno dell’area preclusa, a patto che questi siano in grado di dimostrare di averne titolo attraverso l’esibizione di idonea documentazione che prova l’effettiva residenza o attraverso l’esibizione di un documento che possa giustificare il proprio transito“.

L’altra ordinanza anti-movida firmata dal sindaco di Pompei dispone – in via temporanea e sperimentale a partire dal 17 luglio fino al 31 ottobre dalle ore 18:00 alle ore 24:00 nelle giornate di sabato e dalle 10 alle 24 in quella di domenica – l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato, in particolar modo su:

✔️ via Sacra , con divieto di circolazione limitatamente al tratto compreso tra l’intersezione con piazza Bartolo Longo e via fratel Adriano Celentano/via San Giuseppe;
✔️ in via Roma, limitatamente al tratto compreso tra l’intersezione con piazza Bartolo Longo e via Plinio/Tenente Ravallese;
✔️ Piazza Bartolo Longo, su tutto l’emiciclo.

Sono esclusi dal divieto di transito di veicoli di soccorso, di pronto intervento, degli organi di polizia, dei servizi essenziali nonché quelli dei residenti e i veicoli diretti ai parcheggi privati e alle attività ricettive con possibilità di parcheggio interno.

Qualora dovessero verificarsi problemi alla circolazione ordinaria o sopraggiungere impedimenti non prevedibili, la Polizia Locale, allo scopo di salvaguardare l’ordine e la sicurezza pubblica, potrà adottare ogni temporaneo e alternativo sistema di circolazione al fine di consentire la libera circolazione, scongiurare ogni possibile pregiudizio o pericolo a carico dell’utenza pedonale e veicolare.

Inoltre, in condizioni di meteo particolarmente avverse, il dirigente della Polizia Locale, d’intesa con il Sindaco, potrà decidere di sospendere temporaneamente il dispositivo.

Potrebbe anche interessarti