Torre del Greco. Apre la nuova scuola De Nicola-Sasso: le novità della struttura

scuola
Foto di Romina Stilo

Torre del Greco. Taglio del nastro alla nuova scuola De Nicola-Sasso di corso Vittorio Emanuele, completata e ammodernata con i fondi del programma Più Europa. Questa mattina il sindaco Ciro Borriello ha tagliato il nastro, aprendo – dopo quasi un anno e mezzo di lavori che ne hanno completamente cambiato il volto – l’istituto, che oltre ad avere assunto una forma più moderna, con più aule e spazi interni (palestre e aule-conferenza), è stato anche adeguato a tutte le normative antisismiche: “Uno sforzo importante quello compiuto dall’amministrazione comunale – ha detto il sindaco – con interventi che, va detto, sono stati anche tutto sommato veloci vista la mole di lavori prevista. Ringrazio gli uffici, il vicesindaco e titolare della delega alla Pubblica istruzione, Romina Stilo, la dirigente scolastica, tutti i docenti e il personale, gli alunni e i loro genitori per avere sopportato i tanti sacrifici richiesti in questi mesi, sacrificio necessari per permetterci di completare le opere necessarie“.

Il primo cittadino ha trovato poi il tempo di guardare al futuro: “Abbiamo in animo – ha aggiunto – nei limiti delle nostre disponibilità finanziarie, di adeguare anche gli altri istituti cittadini, specie quelli che dovessero mostrare i maggiori problemi. Non solo: siamo al lavoro per realizzare un’altra scuola nel complesso dell’ex cementificio.

Soddisfatto anche il vicesindaco: “Quella odierna – ha evidenziato – è una data storica per la pubblica istruzione a Torre del Greco. Storica perché dopo decenni, finalmente si arriva a completare un istituto sorto monco. Sono vicina a tutte le persone, alunni, genitori, docenti, personale e dirigenti, che hanno materialmente affrontato in prima persona i disagi derivanti da questi interventi. Interventi che, grazie all’amministrazione comunale, sono stati interamente finanziati con i fondi comunitari del programma Più Europa. Insomma, oltre ad avere completato l’istituto così come prevedeva il progetto originario, l’abbiamo fatto senza gravare sulle casse comunali“.

Visibilmente contento anche il dirigente scolastico, Linda Rosi: “Sono felice del fatto che tutti i nostri alunni potranno godere di un istituto nuovo e moderno. In questo momento il mio pensiero va a tutti coloro che hanno lavorato per ottenere questo importante risultato“. A benedire il nuovo istituto, il parroco della chiesa del Carmine di piazza Luigi Palomba, don Mario Pasqua.

Potrebbe anche interessarti