Foto. Rifiuti Torre del Greco, con la nuova ditta torna l’emergenza: isole ecologiche al collasso

Torre del Greco. Rifiuti, con la nuova ditta torna l’emergenza: isole ecologiche al collasso e cumuli in strada. L’era del consorzio Gema – vincitore della gara d’appalto da 56 milioni in 5 anni – inizia sotto una cattiva stella: a dispetto dello slogan che recita “Mai più rifiuti a terra”, i centri di raccolti da diversi giorni sono invasi da sacchetti di differenziata, indifferenziata e perfino ingombranti, con l’umido che marcisce sotto il sole. Terminato il passaggio di cantiere – che si era svolto al rallenty per le difficoltà tecniche dell’impresa – iniziano le proteste dei cittadini: “Queste non sono isole ecologiche ma vere e proprie discariche”.

A poco servono le regole della Gema: secondo il nuovo calendario della riciclata, la spazzatura può essere conferita tutti i giorni dalle 6 alle 24 nelle isole ecologiche mentre per i centri di prossimità stradale la carta e il cartone, la plastica, l’alluminio, la banda stagnata, i metalli e il residuo urbano secco vanno gettati soltanto dalle 19 alle 22. Problemi soprattutto con l’umido che si accumula giorno dopo giorno richiamando topi e scarafaggi.

Potrebbe anche interessarti