Neomelodici vietati in un ristorante, rabbia di Fiorellino: “Non entrano come i cani”

neomelodiciStanno facendo molto discutere le dichiarazioni rilasciate sui social dal cantante Gianni Fiorellino che accusa un ristorante di Torre del Greco di aver vietato una sua esibizione ad un matrimonio. Una “scelta aziendale” sarebbe la motivazione del rifiuto eppure al cantante non è proprio andata giù la cosa.

Il post di Fiorellino: “I neomelodici in una struttura napoletana durante una cerimonia a cui avrei dovuto partecipare io, NON ENTRANO (così come i cani al supermercato nel banco alimentari). Nun ce so’ state ne santi né maronne, per convincere direttore e proprietario a farmi cantare (da parte dei genitori degli sposi quasi in supplica)”.

Neanche i festeggiati e i loro genitori sono riusciti a convincere il direttore e proprietario del ristorante. A Radio Marte il cantante ha fatto anche il nome del locale e ha lanciato una vera e propria battaglia contro quelle strutture che discriminano i neomelodici.

Inoltre Fiorellino ha aggiunto che proprio lui ha consigliato quel ristorante agli sposi dicendo: “Io ho dato lavoro a loro e loro l’hanno tolto a me”. Aggiunge che se il locale avesse precisato che non accettava musica esterna l’avrebbe accettato mentre specificare i neomelodici ha scatenato la rabbia del cantante.

La struttura interessata ha tuttavia risposto con un comunicato alle accuse del cantante, spiegando quanto segue:

La proprietà intende chiarire che, come noto ai clienti che avevano prenotato la cerimonia di matrimonio e che avevano chiesto poi di recente, di far esibire in tale occasione il Signor Gianni Fiorellino, nel CONTRATTO da essi sottoscritto, è espressamente previsto al punto 7) che “ nell’organizzazione dell’evento la Cypraea Srl SI RISERVA LA FACOLTA’ DI AFFIDARE AD AZIENDE AFFILIATE L’INTRATTENIMENTO MUSICALE E/O L’ANIMAZIONE E SPETTACOLI . IN NESSUN CASO IL COMMITTENTE POTRA’ RIVOLGERSI PER L’INTRATTENIMENTO MUSICALE E/O ANIMAZIONE, E/O SPETTACOLI A SOGGETTI TERZI NON AFFILIATI A CYPRAEA SRL” .

Tale clausola è stata espressamente sottoscritta ed accettata dai clienti. E’ una clausola, come si nota, che non prevede alcuna limitazione di carattere artistico secondo la quale i neomelodici non possono cantare, mentre i cantanti lirici sì. E’ solo una formula di tutela dei propri interessi e delle collaborazioni artistiche portate avanti dall’azienda nel corso degli anni.

Tra l’altro agli stessi veniva comunicato anche verbalmente che il Signor Gianni Fiorellino non si sarebbe potuto esibire, non in quanto neomelodico, ma perché esterno al gruppo di artisti che collabora con la struttura. Per scelta aziendale per tutte le cerimonie presso Villa Balke ma anche presso altre strutture dell’azienda possono esibirsi solo ed esclusivamente i cantanti ed i musicisti ai quali la struttura è vincolata contrattualmente.
Pertanto, prima di rendere le esternazioni gravemente lesive della reputazione e del prestigio della struttura e di chi vi lavora, bene avrebbe fatto il Signor Gianni Fiorellino a documentarsi.

Tutto ciò premesso, e nella certezza di aver chiarito che Villa Balke NON HA NULLA CONTRO I CANTANTI NEOMELODICI, SI ATTENDE UN COMUNICATO DI SCUSE E DI RETTIFICA DA PARTE DEL CANTANTE GIANNI FIORELLINO .

Ci si riserva, nel contempo ogni azione legale nei confronti del Sig. Gianni Fiorellino a tutela della reputazione e dell’immagine dell’azienda.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più