Torre del Greco, calendario conferimento rifiuti: giorni del porta a porta e sanzioni

torre rifiuti

Torre del Greco è sempre più green. Per rendere più semplice il passaggio alla raccolta dei rifiuti porta a porta, il Comune ha indicato sul proprio sito quali sono i siti di prossimità e le stazioni mobili temporanee che verranno dismesse. Non solo, sono anche indicati quali rifiuti buttare e le relative sanzioni.

Vediamo nel dettaglio. Con il graduale passaggio al sistema porta a porta, le postazioni mobili ed i siti di prossimità, ricadenti nelle aree di attivazione, verranno dismessi e i rifiuti dovranno essere conferiti come da calendario secondo le modalità previste.

Le Stazioni Mobili sono quelle che si trovano in:

1. VIA DEL LAVORO
2. LA SALLE
3. CAPPELLA OREFICE
4. VIA LITORANEA
5. S.M. LA BRUNA
6. 100 FONTANE
7. EX M.M.M
8. VIA CIMAGLIA
9. SS. TRINITA’

Mentre i siti di prossimità si trovano in:

1. VIA NAZIONALE ZONA LEOPARDI DIFRONTE UFFICIO POSTALE 2. VIA NAZIONALE ZONA S.M.LA BRUNA (di fronte farmacia)
3. VIA PONTE DELLA GATTA
4. VIA LAMARIA – CAPELLA CAROTENUTO
5. PRINCIPAL MARINA
6. LARGO S.G. ALLE PALUDI
7. CORSO CAVOUR
8. VIALE A. MORO
9. CORSO V. EMANUELE-VILLA COMUNALE
10. 1^ TR. VIA V. VENETO
11. LARGO PEZZENTELLE
12. VIA CUPA OSPEDALE
13. VIA DEL CLERO
14. VIA COMIZI
15. VIA MARESCA
16. PIAZZALE SANTA TERESA

I rifiuti solidi urbani dovranno conferirsi, obbligatoriamente differenziati, secondo le seguenti tipologie: Organico (umido); Carta e Cartone; Multimateriale (plastica, alluminio-banda stagnata, metalli); Vetro; Residuo urbano secco.
I rifiuti devono essere depositati davanti alla propria abitazione dalle ore 21.00 alle ore 24.00 del giorno indicato dal calendario del porta a porta. Tre giorni per l’umido (organico), due giorni per l’indifferenziato e due per la plastica e metalli. E’ escluso il sabato.
torre rifiuti calendario
Diverso il calendario per le utenze commerciali.
Inoltre sul sito del Comune è possibile trovare un elenco dettagliato di dove buttare determinati materiali. Dagli indumenti agli oli vegetali esausti, passando per i residui delle potature e i rifiuti ingombranti. Alcuni dovranno essere buttati in appositi contenitori, altri invece lasciati all’esterno del proprio civico.
Sono anche indicate le sanzioni amministrative pecuniarie nel caso non si rispetti le indicazioni che vano da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro. Più serio l’abbandono di rifiuti nelle acque superficiali con sanzioni che vanno da 300 a 3mila euro. Fino a 26 mila se si tratta di rifiuti pericolosi (con arresto da due mesi a sei anni).

Potrebbe anche interessarti