Vincenzo Aucella: “In giro per l’Italia per far apprezzare coralli e cammei torresi”

L’Assocoral è l’Associazione Nazionale Produttori di Corallo, Cammei e Materie Affini ed è l’unica associazione di categoria, al mondo, che riguarda produttori e commercianti non solo di coralli ma anche di cammei.

Un importante progetto è in corso tra i soci, si sta portando avanti, infatti, un marchio di identificazione per i prodotti realizzati a Torre del Greco che possa essere un marchio distintivo. Chiunque realizza un prodotto semilavorato come un cammeo sciolto o finito come una collana o un anello, avrà la possibilità di renderlo distinguibile con unico marchio che possa identificare questa arte e che verrà lanciato alla fine del 2020 o all’inizio del 2021.

Dalla pagina Facebook “Assocoral”

Vincenzo Aucella, presidente dell’associazione, spiega inoltre quanto sia importante far conoscere il prodotto di Torre del Greco su tutto il territorio: “Partecipiamo ad un roadshow da diversi anni con la Federpreziosi che è la componente di Confcommercio che racchiude tutte le gioiellerie italiane. Io, in prima persona, sono consigliere nazionale di Federpreziosi e con loro stiamo facendo questo progetto da 3 anni. Andiamo in giro per l’italia, nelle province che ce ne fanno richiesta e andiamo a fare una serie di eventi come dimostrazioni di incisione dal vivo, convegni, dibattiti. Questo per noi è non è un momento strettamente commerciale ma divulgativo e culturale per promulgare la nostra arte. Per noi, infatti, si parte prima dal livello culturale e divulgativo per poi stimolare l’acquisto di un gioiello in corallo o cammeo, perché siamo sicuri che solo facendo capire il lavoro che c’è dietro un artigiano si possa apprezzare il valore artistico sia per quanto riguarda il corallo che il cammeo.”

Dalla pagina Facebook “Assocoral”

Aggiunge ancora: “Siamo andati a stimolare soprattutto quelle province che storicamente non hanno grandi acquisti di coralli e cammei, posti lontani dal mare, dove abbiamo avuto grandi risultati. In questi roadshow ci rivolgiamo sia al consumatore finale e sia all’operatore del settore. Creiamo degli input, tramite eventi culturali e divulgativi, per poi creare zone dove si comincia a parlare di coralli, cammei e di Torre del Greco.”

Potrebbe anche interessarti