Inaugurato a Torre del Greco un nuovo Centro Polifunzionale

Centro Polifunzionale

Un Centro Polifunzionale è stato inaugurato questa mattina a Torre del Greco, in via Vittoria Veneto nei locali dell’ex palestra GIL. La struttura sorge nel cuore del centro cittadino torrese rivedendo la luce dopo anni di abbandono e degrado. Eventi culturali e momenti di aggregazione saranno ospitati dal Centro Polifunzionale passato nelle mani del Comune torrese nel corso della vecchia amministrazione Ciavolino che acquistò la struttura dalla Regione Campania. Sotto il sindaco Ciro Borriello cominciarono i lavori terminati nella gestione Malinconico.

Il sindaco ha speso parole di felicità per il risultato ottenuto con fatica e sudore: “Oggi inauguriamo questo Centro Polifunzionale. C’era la necessità assoluta per la città di poter fruire di posti del genere. Questa struttura fa parte delle 12 opere del progetto “PIU Europa” ed è utilizzabile e funzionante da adesso. Ringrazio – continua il sindaco Malinconico – chi ha reso possibile la giornata odierna. Le vecchie amministrazioni e dirigenti comunali che ancora oggi lavorano per noi, si sono impegnati per la realizzazione del centro polifunzionale”.

Centro Polifunzionale

Il Centro Polifunzionale potrà colmare un parte di quel vuoto che attanaglia la città del corallo sebbene non risolverà certamente  il problema. Posti dove poter esporre delle opere d’arte oppure organizzare degli eventi al servizio della comunità mancano e come a Torre del Greco. Che sia questo l’inizio di una nuova era politica in città, dove i cittadini si riappropiano di vecchi spazi abbandonati e inutilizzati per la mala gestione delle risorse sul proprio territorio. Dove oggi sorge il centro polifunzionale, una volta c’era la palestra GIL (Gioventù Italiana del Littorio) dove i giovani fascisti si allenavano nella cura del proprio fisico. Da quando è finita la guerra questa struttura che oggi risorge dalle ceneri è stato quasi del tutto abbandonata e in uno stato di fatiscenza.

 

Potrebbe anche interessarti