Carabiniere morto sotto un treno: si costituisce l’ultimo dei ladri

Si è costituito il ladro che, fuggendo insieme ai suoi complici, ha provocato la morte del carabiniere Emanuele Reali. Dopo due giorni di latitanza, con le forze dell’ordine che gli tenevano il fiato sul collo, Pasquale Attanasio, 24enne di Napoli, si è consegnato ai carabinieri di Caserta alle 21,30. Attanasio è il quarto componente della banda di topi d’appartamento che il 6 novembre scorso, dopo un colpo, vennero inseguiti da Reali, con quest’ultimo che perse la vita travolto da un treno.

L’uomo deve rispondere di concorso in furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e morte come conseguenza di altro reato. Gli altri tre componenti erano già stati fermati e ieri sono state stabilite le misure cautelari. Intanto oggi alle 15 sono previsti i funerali del vice-brigadiere, che lascia moglie e due figli, nel comune casertano di Piana di Monte. Saranno presenti anche il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il Comandante Generale dell’Arma dei carabinieri Giovanni Nistri.

Potrebbe anche interessarti