Schiacciato da un albero, la tragica ipotesi: la morte di Davide si poteva evitare?

48 ore dopo la tragica morte di Davide Natale, ci si interroga se questa assurda tragedia poteva in qualche modo essere evitata. Come vi abbiamo riportato, la Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Nulla dovrà essere lasciato al caso. Gli inquirenti dovranno lavorare affinché si faccia completa luce sulla morte di Davide.

Nelle ultime ore, si è fatta strada un’ipotesi che, se confermata, aumenterebbe ancora di più la rabbia per chi ha visto morire in questo modo un ragazzo di appena 21 anni. L’albero che si è abbattuto su Davide, secondo una prima ipotesi (lo ribadiamo) tutta da verificare, era “malato” da tempo. A dirlo è Il Mattino, in un articolo a firma di Leonardo Del Gaudio.

Secondo una prima ricostruzione, il pino che ha ucciso Davide non si è sradicato, bensì è stato spezzato in due dal forte vento. Ciò vuol dire che, molto probabilmente, quella pianta fosse già debole da tempo. Da qui, sorge tutta una serie di domande che, prima o poi, dovranno trovare risposta. C’erano stati già segni di cedimento? Chi si occupava della manutenzione degli alberi, aveva segnalato situazioni di criticità? Scenari inquietanti. Il sospetto che la morte di Davide Natale si potesse evitare si fa sempre più forte.

Potrebbe anche interessarti