Le scuole dell’area metropolitana di Napoli si rifanno il look: approvati progetti per 18 milioni

scuole-larea-metropolitana-napoli-progetti
Foto fb Città Metropolitana di Napoli

Importanti novità arriveranno per gli studenti campani. Il primo cittadino metropolitano, Gaetano Manfredi, con proprie deliberazioni ha infatti approvato i progetti esecutivi e i progetti di fattibilità tecnica ed economica per 17 plessi scolastici di Napoli e dei comuni metropolitani. Il valore complessivo si aggira intorno ai 18 milioni di euro.

LAVORI NELLE SCUOLE, APPROVATI PROGETTI PER 18 MILIONI

In particolare, tre milioni e mezzo sono previsti per lavori di adeguamento e manutenzione straordinaria dell’I. S. “De Nicola” di Via E. A. Mario a Napoli, mentre nell’ara metropolitana programmati interventi al “Rosmini” di Palma Campania, al “Pertini” di Afragola, al “Virgilio” di Pozzuoli, al “de Medici” di Ottaviano, al “Colombo” di Torre del Greco, al “Levi” di Portici e al “Pascal” di Pompei.

Come reso noto in un comunicato i progetti per un valore di 18 milioni di euro nelle scuole sono finanziati dall’Unione Europea nell’ambito del Programma “Next Generation EU”.

Si tratta – ha affermato il Sindaco Manfredi – di atti esecutivi dei finanziamenti che il nostro Ente sta intercettando nell’ambito del PNRR. Il nostro principale obiettivo deve essere, in questa fase, quello di spendere, e bene, la mole importante di risorse di cui, con grande impegno, stiamo riuscendo ad essere beneficiari. È fondamentale, pertanto, procedere con la progettazione e l’esecuzione degli interventi che, in questo caso, serviranno a rendere più efficienti e moderne le scuole dei nostri ragazzi, per consentire loro di raggiungere la migliore formazione possibile per affrontare con il bagaglio giusto le sfide del mondo del lavoro”.

GLI ISTITUTI INTERESSATI

L’elenco delle scuole interessate dai progetti:

In particolare, sul territorio del capoluogo è stato approvato il progetto esecutivo per lavori all’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Sannino De Cillis” di via de Meis per un milione di euro.

Previsti il rifacimento del manto impermeabile e l’installazione in copertura di dispositivi di ancoraggio fissi e parapetti, il rifacimento, la riparazione e la tinteggiatura degli intonaci esterni e delle facciate, del corpo aule, del corpo uffici, del corpo scala, oltre che la sostituzione degli infissi esterni del corpo principale con nuovi infissi isolati termicamente.

Il progetto di fattibilità dei lavori di adeguamento e manutenzione straordinaria dell’I. S. “De Nicola” di Via E. A. Mario, per tre milioni e mezzo di euro, prevede invece interventi di efficientamento energetico e miglioramento sismico.

Per il “Pansini” di via Arno previsto un intervento di 400mila euro per l’eliminazione del pericolo e risanamento facciate e delle aree esterne e un altro di 524mila a integrazione di interventi già finanziati.

Interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico per l’I.T.N. “Duca degli Abbruzzi” (un milione), la sede centrale del “Duca di Buonvicino” (400mila euro), il Liceo “Umberto I” (800mila), l’I.S. “Margherita di Savoia” (1 mln), l’I.S. “Galiani” (600mila) e l’I.P.I.A. “Sannino” di via de Meis per 1 milione e 185mila.

Approvato anche il progetto di fattibilità tecnica ed economica di ulteriori lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento dell’I.S.I.S. “Petriccione” di San Giovanni a Teduccio per un milione e 600mila euro. Gli interventi previsti consistono nella ristrutturazione del ‘quadrato’, tutelato ai sensi del “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio”, da destinare ad aule normali, aule speciali e biblioteca, con eventuale recupero di cubatura derivante dalla demolizione dell’officina, la cui area può essere ristrutturata con attrezzature sportive di quartiere e piantumazione alberi.

Per i comuni dell’area metropolitana, il Sindaco Manfredi ha approvato i progetti esecutivi dei lavori di ristrutturazione dell’ I.S. “Antonio Rosmini” di Palma Campania, per l’importo di un milione e 185mila euro, e dell’I.S. “Pertini” di Afragola per un milione. In entrambi i casi, si è ritenuto opportuno utilizzare i finanziamenti per l’adeguamento alle norme di sicurezza e di prevenzione incendi, per il miglioramento della funzionalità e dell’attrattività degli spazi dedicati all’apprendimento, alla socializzazione, alle attività sportive e ai servizi e la piena fruibilità degli ambienti scolastici, oltre che per la riqualificazione di elementi edilizi degradati.