Casoria, outlet con abiti rubati da Zara e Bershka: li vendevano in un sottoscala

Casoria. Outlet di abiti ricettati e contraffatti. Carabinieri sequestrano migliaia di capi. In manette 32enne, denunciati in 2.

I clienti potevano scegliere il capo più gradito e misurarlo nei camerini, pagarne il prezzo (più che mai conveniente) e andare via. Un vero e proprio outlet multi-marca quello che i Carabinieri della Compagnia di Poggioreale hanno scoperto in Via Padula alla Cittadella, nel comune di Casoria. In un sottoscala, N. C., 32 anni il prossimo 18 giugno, e la sorella vendevano abiti per uomo e donna, anche scarpe.

Casoria, outlet di abiti rubati

Peccato che ben 1760 capi fossero provento di furti commessi nei megastore Zara e Bershka della provincia di Bari e Caserta. Tutti etichettati, nuovi e senza una grinza. Uno stock di merce del valore di oltre 60mila euro, sparita da bilanci e magazzini delle due società e ricomparso in un deposito a Casoria.

In esposizione anche 416 abiti e 79 paia di scarpe con marchi contraffatti. La donna è finita in manette ed è ora ai domiciliari in attesa di giudizio. La sorella e il proprietario del locale sono stati denunciati in stato di libertà. Risponderanno di ricettazione e produzione e commercializzazione di merci contraffatte. Tutta la merce originale è stata restituita all’azienda

Potrebbe anche interessarti