Frattamaggiore, spari contro alcune pizzerie. I titolari denunciano: “No alla camorra, sì alla vita”

spari pizzerie frattamaggioreNell’area di Nord di Napoli è da giorni, secondo le forze dell’ordine, in atto una guerra tra due clan rivali. Omicidi, stese e attentanti stanno caratterizzando questi giorni e nessuna attività ne rimane fuori. La scorsa notte infatti dei proiettili sono stati esplosi contro le vetrine di tre pizzerie di Frattamaggiore.

SPARI CONTRO TRE PIZZERIE DI FRATTAMAGGIORE

I titolari hanno voluto rispondere con dei post sui loro profili Facebook e denunciare quanto accaduto.
Anema & Pizza Frattamaggiore scrive postando le foto di due pizze con la scritta no e sì, per scegliere da che parte stare:

Cari Amici e Clienti in merito al vile atto intimidatorio di cui siamo stati oggetto stanotte. Diciamo: No Alla Camorra. No ai soprusi. No alla paura. Si alla libertà di impresa. Si alla convivialità. Si alla vita. Luca Piscopo ed il suo staff vi aspetta stasera e nei prossimi giorni come oramai fa da oltre 16 anni e come farà nei prossimi anni a venire. Viva la pizza!“.

Anche quelli di Sapureat hanno affidato ai social il loro personale sfogo pubblicando la foto dei proiettili esplosi nella vetrina del locale:

È tutto assurdo! Stamattina sia noi che altre attività commerciali si sono svegliate ed hanno trovato questo. Non ce lo spieghiamo, non abbiamo parole. Grazie a tutti per i messaggi di supporto“.

Una storia per ringraziare chi non li ha abbandonati è presente invece nel profilo della pizzeria PalaPizza – Il Palazzo della Pizza, anch’essa colpita dalla criminalità:

Qualche tavolo vuoto già andato via… Siete la nostra anima, Grazie. A tutti voi che ci siete sempre“.

LA SOLIDARIETA’ DI RUOTOLO E PATRICIELLO

Immediatamente è arrivata la solidarietà del mondo politico contro gli spari alle pizzerie di Frattamaggiore. Il senatore Sandro Ruotolo ha scritto un luogo post di condanna, seguito dal parroco anti camorra Maurizio Patriciello anche lui colpito dalla criminalità organizzata. Soltanto qualche giorno fa infatti una bomba era stata fatta esplodere davanti la sua Chiesa e lui aveva scritto un testamento.

Potrebbe anche interessarti