Angela, mamma in coma dopo bypass gastrico: nominato grafologo dalla difesa

Continua l’indagine sul caso di Angela Iannotta, la mamma finita in coma dopo due operazioni di bypass gastrico: nominato un consulente grafologo dalla difesa.

Angela Iannotta, nominato grafologo dalla difesa

La 28enne mamma di tre bambini piccoli si sottopose a due interventi chirurgici per dimagrire tra il marzo del 2021 e il gennaio del 2022 in due diverse strutture sanitarie accreditate di L’Aquila e Caserta. Ora se le sue condizioni miglioreranno dovrà essere operata per la ricostruzione dell’esofago e di parte dell’addome. Nel frattempo prosegue l’inchiesta: è stato nominato un grafologo.

Al momento sono stazionarie le condizioni di Angela Iannotta che continua ad essere alimentata per via endovenosa. Il medico che ha operato la mamma di Santa Maria Capua Vetere, il dottore Stefano Cristiano, è indagato per lesioni colpose gravissime in ambito sanitario. Ma è anche indagato per omicidio colposo, sempre in ambito sanitario, per la morte di Francesco Di Vilio, avvenuta a gennaio 2002 dopo tre interventi chirurgici. I legali della donna, hanno nominato il professore Angelo Bravo per redigere una consulenza grafologica di parte.

Il racconto in ospedale

Voglio essere sentita perché solo io, che adesso posso parlare, conosco i fatti che mi sono accaduti nei minimi dettagli. Ascoltatemi prima che sia troppo tardi” – aveva detto la 28enne ai suoi avvocati come reso noto da ‘Il Corriere del Mezzogiorno’.

Ho una grande voglia di tornare a casa, di riabbracciare i miei figli, mio marito. Non li vedo da due mesi. Se solo sento le voci mi viene da piangere. Io mi affido a Dio e se tornassi indietro non rifarei più un intervento di chirurgia bariatrica” – ha raccontato.

Potrebbe anche interessarti