Castel Volturno, morto da eroe per salvare due ragazzi: la Regione Campania rimpatria la salma

Rahhal Amarri tornerà nel suo Paese dalla moglie e dal figlio. La sua salma sarà trasferita in Marocco dopo tutti gli accertamenti legali.

Rahhal Amarri, la salma tornerà in Marocco

Sarà la Regione Campania, su iniziativa del Presidente Vincenzo De Luca, a garantire il rimpatrio della salma di Rahhal Amarri, il 42enne di origine marocchina, morto a Castel Volturno dopo aver salvato due ragazzi che rischiavano di annegare.

L’assessore Mario Morcone ha già avviato le procedure burocratiche per il trasferimento della salma e ogni supporto necessario, non appena saranno completati gli accertamenti legali del caso.

Morto da eroe per salvare due ragazzini

E’ morto da eroe Rahhal Amarri, il 42enne marocchino che ha sacrificato la sua vita per mettere in salvo due bambini che stavano annegando, a conferma di quell’immensa generosità che lo ha sempre contraddistinto proprio come ricorda, in lacrime, l’intera comunità di Castel Volturno. Tutti lo descrivono come una persona buona ed estremamente dedita al lavoro che ben presto avrebbe raggiunto il suo obiettivo: quello di portare in Italia sua moglie e suo figlio per ricongiungersi finalmente a loro.

L’uomo, gestore del lido dove si è consumata la tragedia, stando alla testimonianza del bagnino che per primo lo ha soccorso, pur non sapendo nuotare si sarebbe subito gettato in mare per salvare i due bambini in difficoltà. Una volta messi in salvo, probabilmente per la paura unitamente all’eccessivo sforzo, è stato colto da un malore ed il suo cuore ha smesso di battere. A nulla sono serviti i tentativi di rianimarlo.

Potrebbe anche interessarti