Denuncia sui social: “Un negoziante ha picchiato Nerone”. È il cane simbolo di Castellammare

nerone cane castellammare (1)
Foto: Nello Maresca via Stabiesi al 100%

Castellammare di Stabia Da alcune ore sui gruppi social relativi alla città stabiese corre la notizia di presunte violenze su Nerone, il cane simbolo di Castellammare che da sempre abita sul lungomare e viene coccolato da tutti i cittadini. Stavolta, però, sembra che qualcuno si sia infastidito e lo abbia maltrattato.

Il colpevole sarebbe, si legge sul profilo di Stabiesi al 100%, il titolare di un’attività che lo avrebbe picchiato per fare in modo che Nerone non facesse i suoi bisogni sul marciapiede davanti al negozio. “La denuncia – è scritto – corre da ore sui social, e ha scaturito la rabbia degli utenti che trovano nel gesto un atto vile, cattivo, che di fatto punisce un animale malato, inconsapevole della colpa a lui imputata”.

La pagina pone successivamente l’accento sull’inciviltà dei padroni dei cani, che spesso portano i propri animali a fare i bisogni senza curarsi di raccogliere gli escrementi. La conseguenza è non solo l’avere una città sporca, ma in questo caso a farne le spese è stato Nerone. Dall’altra parte, abbiamo una persona che ha ritenuto più semplice scaricare la propria frustrazione sul povero e malmesso randagio.

“Esiste invece un’altra realtà, l’incivile abitudine dei proprietari che portano i propri cani, che magari vivono in casa, a fare i bisogni per strada ma che poi quei bisogni non li raccolgono. E rimangono lì, a creare degrado e cattivo odore per giorni e giorni, che diventano ancora più odiosi e schifosi, quando diventano una sorta di ostacoli da superare, per evitare di passarci sopra. Questo argomento è un problema annoso cui evidentemente non si può porre rimedio facilmente. I responsabile di questi atteggiamenti di fatto ne potrebbe e dovrebbe rispondere davanti alla legge. Basterebbe davvero poco, per meritarsi l’aggettivo di “cittadini”. Troppo facile prendere a calci Nerone, troppo facile sfogare l’ira sul vero cittadino di Castellammare di Stabia. Troppo facile pretendere di educare un cane, quando difatti non si è neanche in grado di rispettarlo”.

Potrebbe anche interessarti