Napoli, atti osceni in luogo pubblico: coppia sanzionata di 10 mila euro

napoli atti osceniContinuano i controlli da parte dei Carabinieri e della Polizia in alcuni quartieri di Napoli per fronteggiare la movida violenta. Nel dettaglio le forze dell’ordine si sono concentrate nell’area orientale della città con posti di controllo e perquisizioni.

I carabinieri della Compagnia di Poggioreale, insieme a quelli del Reggimento Campania, hanno identificato 96 persone e fermato 67 veicoli, 6 i denunciati. Un 19enne di Casoria dovrà rispondere di guida senza patente perché sorpreso ai comandi di un suv senza che avesse alcun titolo abilitativo. Per un uomo del ’43 è scattata una denuncia per evasione. Quando i militari hanno verificato che rispettasse i domiciliari non è stato trovato in casa.

NAPOLI, ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO: COPPIA SANZIONATA

A Napoli, sanzionata amministrativamente una coppia per atti osceni in luogo pubblico. Nonostante fosse pieno giorno sono stati sorpresi in auto, in atteggiamenti troppo “disinvolti” nei pressi dell’isolato A1 del Centro Direzionale. Per loro è scattata una multa di circa 10mila euro. Non manca un parcheggiatore abusivo e un 46enne trovato in strada a passggiare nonostante fosse positivo al covid. Due giovani appena ventenni di origini bulgare sono stati denunciati per ricettazione. Sono stati controllati a bordo di uno scooter risultato provento di furto consumato a Marcianise. Uno dei due aveva anche un coltello nelle tasche e risponderà anche di porto abusivo di armi.

CONTROLLO MOVIDA

Durante i controlli per la “movida” svolti dalla Polizia Locale di Napoli diretti al contrasto del fenomeno sempre più diffuso della somministrazione dell’alcool ai minori, gli Agenti del Reparto Tutela Emergenza Sociale e Minori hanno intercettato in Calata Trinità Maggiore un gruppo di cinque ragazzine palesemente minorenni, tre delle quali erano intente a consumare bevande alcoliche per strada, dalla verifica effettuata sul posto e’ emerso che le minori avevano infatti appena 15 anni. Gli Agenti della Municipale sono riusciti a risalire al titolare del locale che ha venduto gli alcolici alle ragazzine ed il responsabile sarà denunciato all’Autorita’ Giudiziaria ai sensi art 689 cp. nonché deferito alla locale Questura per eventuali provvedimenti di sospensione dell’attività. Le minori sono state riaffidate ai genitori che espresso apprezzamento per l’intervento di tutela della Municipale.

La Polizia Locale di Napoli ha inoltre effettuato numerose verifiche per assicurare il rispetto delle norme che regolano la “movida” cittadina anche secondo le disposizioni dell’Ordinanza Sindacale 59/2022. Nell’immediatezza degli orari di chiusura stabiliti dal dispositivo, sono state verificate n. 162 attività e dai controlli sono scaturiti n° 10 verbali per diverse violazioni, in particolare è stato necessario sanzionare le inosservanze nella zona di Chiaia in Vicoletto Belledonne, Via Bisignano e Via Caracciolo per il mancato rispetto dell’ orario di chiusura e per l’emissione di musica udibile all’esterno dei locali dopo la mezzanotte. In zona centro storico, precisamente in Via Mezzocannone, Via Benedetto Croce e Piazza Dante i gestori di 4 attività sono stati sanzionati per la vendita di alcolici dopo le ore 24,00 e per la mancata chiusura entro l’orario consentito dall’O.S. I controlli sono poi continuati in pattugliamento fino all’ alba per verificare che nessuna attività riaprisse prima delle ore 05,00, come previsto in Ordinanza. Dai controlli di polizia amministrativa effettuati inoltre sono scaturiti ulteriori n. 14 verbali, per occupazione abusiva di suolo pubblico e per la diffusione di musica senza autorizzazione. Sono stati effettuati inoltre 152 controlli per la normativa anti-covid
rivolti anche ai titolari e ai clienti delle attività imprenditoriali. Sul fronte delle verifiche al Codice della Strada sono stati effettuati n 170 controlli ed elevati 118 verbali e 7 sequestri oltre alla rimozione di 52 veicoli con i carri gru nelle zone di maggiore attrazione della movida cittadina.

Potrebbe anche interessarti