Napoli, in scooter contromano non si fermano all’alt: investono carabinieri e un 17enne

I carabinieri della Compagnia Napoli Centro, nel corso dei controlli per le strade della movida partenopea di questa notte, hanno arrestato due uomini che non si sono fermati, nonostante l’ordine dei militari, finendo per investire alcuni militari e un 17enne che stava passeggiando.

Napoli, non si fermano all’alt e finiscono per investire carabinieri e un 17enne

Circa verso le ore 3:00, U.T, di 29 anni, e I. S., di 28 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati. I due, a bordo di uno scooter, stavano percorrendo contromano via Candelora quando, all’ordine dei Carabinieri di fermarsi, hanno prima rallentato per poi cambiare idea.

Hanno, infatti, accelerato e forzato il dispositivo finendo per investire il comandante della compagnia Napoli Centro, un carabiniere della stazione San Giuseppe e un 17enne che stava passeggiando su quella strada. Gli altri militari hanno inseguito i due centauri che a Largo San Giovanni Maggiore hanno perso il controllo del mezzo.

Si sono alzati opponendo resistenza e avviando una colluttazione ma sono stati bloccati e arrestati davanti a un gruppo di ragazzi che riprendevano la scena con i propri smartphone. Lo scooter è stato sequestrato mentre gli arrestati sono in attesa di giudizio: dovranno rispondere dei reati di resistenza, lesioni aggravate e oltraggio. Il 17enne e i Carabinieri investiti hanno riportato diversi traumi contusivi e lesioni ma nessuno versa in gravi condizioni.

Nel corso delle operazioni i carabinieri hanno fermato anche un 18enne trovato in possesso di un coltello a serramanico che nascondeva sotto il giubbino. In più hanno sanzionato una commerciante di un locale al Vico Carrozzieri a Monteoliveto che ha permesso ad un cliente, anche lui multato, di accedere senza Green Pass.

Potrebbe anche interessarti